.
Annunci online

Liberidivolare "Corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù" (Eb. 12, 1-2)
Sentire - Ascoltare
post pubblicato in Curiosità, notizie, approfondimenti..., il 26 maggio 2012
 

Per imparare bisogna fare un passo indietro e dimenticare di ascoltare per tornare a sentire.

Differenza tra sentire ed ascoltare

Sentire è un verbo che indica quando si avverte o si prova una qualche sensazione fisica.
Si può sentire con l'udito, ma anche con il resto del corpo.
Invece ascoltare è un verbo che indica quando una persona presta la propria attenzione a qualche forma di comunicazione.
La cosa è più facilmente comprensibile se si immagina di trovarsi di fronte a un giapponese mentre parla. Sentiamo chiaramente i suoni che produce, ma non percepiamo minimamente neanche una parola senza che ci sforziamo nel farlo, perdendo il controllo sull'interezza del discorso.

Il suono è il padre della parola: è l’evoluzione naturale del primo vagito di un essere umano,
che tutti noi abbiamo usato istintivamente fin dal primo giorno per comunicare ai genitori le nostre necessità di sopravvivenza, senza che nessuno ci mostrasse come fare:
era un meccanismo naturale e innato.

Sentire o ascoltare

In realtà ognuno di noi ascolta la propria voce mentre la produce,
esattamente come qualunque altra persona presente.
Tutto nasce dalla vibrazione prodotta dalla laringe che si espande nell’ambiente circostante grazie all’aria emessa dal nostro respiro per poi ritornare a noi attraverso le orecchie.

La fisiologia dell’essere umano ci porta a concludere che il mezzo che usiamo per controllare il linguaggio non è, come tutti pensano, l’apparato fonatorio,
ma è l’aria che ci circonda: noi abbiamo solo sviluppato
raffinatissimi modi per metterla in movimento.
Analizzando meglio questo concetto si arriva persino a capire che è sempre l’aria a permetterci di sentire quello che diciamo.
L'aria non ci permette solo di respirare, ma anche di comunicare
.

Tutto nasce dall'orecchio

Quando si parla di voce, in realtà, si sottintende sempre l'orecchio perché tutto nasce nel meccanismo di autocontrollo cervello-orecchio.

tratto dalla rete come approfondimento ala rubrica comunicazione per continuare la lattura del paragrafo cari lettori del blog potete cliccare sul link seguentehttp://www.inbornvoice.com/Suono/Sentire-Ascoltare.html


se modifichiamo l'ascolto la voce cambia immediatamente e inconsciamente. Se si percepiscono alcune frequenze di suono le stesse la voce riesce a demettere .... continua

buon fine settimana, a presto


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ecc aria voce apparato fonatorio orecchio

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 26/5/2012 alle 22:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
• E' un amore edificato per sempre, nel cielo rendi stabile la tua fedeltà :-D
post pubblicato in Eventi, il 18 dicembre 2011
Esaltazione della Santa Croce
post pubblicato in La Fede, il 14 settembre 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 14/9/2011 alle 8:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
La bassa crescita frena l'occupazione
post pubblicato in Lavoro (Dialettica tra diritto e vita), il 9 settembre 2011

“Riviste le stime per il 2012:l'Italia si fermerà a +0,5. Fmi: la crescita sarà più bassa. Peggiorano le prospettive di crescita in tutte le grandi economie, per la crisi dei mercati, per le incertezze nelle politiche economiche. Lo sostiene il Fondo monetario internazionale, sia negli Usa che nell'area euro ha abbassato le stime di aumento del Pil. In Italia il ridimensionamento atteso per l'anno prossimo :+0,5 anziché +1,3”. (Dal sole 24 ore, 8 settembre 2011 prima pagina) Crescita più bassa vuol dire anche più bassa occupazione. Di certo Non sono dati incoraggianti. (http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2011-07-14/bassa-crescita-frena-occupazione-120521.shtml?uuid=AayFf1nD).

Chi cerca lavoro ed è in attesa da lungo periodo, disoccupato da più di 24 mesi, dovrebbe avere qualche chance in più, inserirsi forse prima nel mercato rispetto a chi cerca e attende da un periodo meno lungo. Se l'occupazione non riparte i consumi si fermano, i risparmi sono minori e per i giovani il futuro si dipinge poco idilliaco. E' essenziale che vengano rimossi gli ostacoli strutturali per garantire ai giovani un futuro migliore, questa è la mia modesta opinione. Chi lo desiderasse può, ovviamente, commentare; si tratta di temi che interessano un po’ tutti.A ritroso nel tempo, ossia dal 1992 al 2001, si registrava un  calo della disoccupazione breve bilanciato però dalla disoccupazione lunghissima quest'ultima salita dal 5.5%, al 18.9% (cfr. pag 146 dell'articolo*) Per “occupazione lunghissima” si fa riferimento ai “senza lavoro da 85 mesi” (anni 7 circa. Come nel mio caso).

 

*

http://db.formez.it/storicofontinor.nsf/8804ae899ac04f07c12569f40030aaca/f52ed9f9b5d661cdc1256c540037f708/$FILE/Rapporto%20Mercato%20Lavoro%20-%20Parte%20III.pdf

E' Risorto come aveva detto
post pubblicato in La Fede, il 24 aprile 2011

La risurrezione di Cristo non è il frutto di una speculazione, di un’esperienza mistica: è un avvenimento, che certamente oltrepassa la storia, ma che avviene in un momento preciso della storia e lascia in essa un’impronta indelebile.

Come i raggi del sole, a primavera, fanno spuntare e schiudere le gemme sui rami degli alberi, così l’irradiazione che promana dalla Risurrezione di Cristo dà forza e significato ad ogni speranza umana, ad ogni attesa, desiderio, progetto. Per questo il cosmo intero oggi gioisce, coinvolto nella primavera dell’umanità, che si fa interprete del muto inno di lode del creato. L’alleluia pasquale, che risuona nella Chiesa pellegrina nel mondo, esprime l’esultanza silenziosa dell’universo, e soprattutto l’anelito di ogni anima umana sinceramente aperta a Dio, anzi, riconoscente per la sua infinita bontà, bellezza e verità.

...  http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/messages/urbi/documents/hf_ben-xvi_mes_20110424_urbi-easter_it.html




permalink | inviato da Vanna Lo Re il 24/4/2011 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Ti voglio tanto bene
post pubblicato in La Fede, il 1 aprile 2011

"Tu credi nel Figlio dell'uomo?" gli chiede Gesù. "E chi è, Signore, perché io creda in lui?" Gli disse Gesù "Tu l'hai visto: colui che parla con te è proprio lui". Ed egli disse: "Io credo, Signore!". E gli si prostrò innanzi (Gv 4,35-39).
"Vedere"  noi stessi, illuminati dal volto di Dio, è "vedere la vita" in ben altro modo.

 da un commento di mons A. Riboldi che segue al brano musicale davvero molto prezioso della Nannini con l'augurio di ogni bene :-) ciao a tutti, da Vanna

http://www.youtube.com/watch?v=mTc3fdnDGms&feature=player_embedded




permalink | inviato da Vanna Lo Re il 1/4/2011 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la Quaresima
post pubblicato in La Fede, il 19 marzo 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 19/3/2011 alle 23:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
per un futuro migliore... buon 17 marzo
post pubblicato in Diario, il 16 marzo 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 16/3/2011 alle 15:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Le metier de croupier
post pubblicato in Curiosità, notizie, approfondimenti..., il 5 marzo 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 5/3/2011 alle 12:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
L'elemosina
post pubblicato in Lavoro (Dialettica tra diritto e vita), il 2 marzo 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 2/3/2011 alle 10:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario
post pubblicato in Le voci della musica, il 20 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 20/2/2011 alle 11:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Solo Cristo poteva dirci con autorevolezza le parole che la Liturgia propone alla nostra riflessione
post pubblicato in La Fede, il 19 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 19/2/2011 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Primo singolo estratto
post pubblicato in Le voci della musica, il 19 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 19/2/2011 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Cerca bene !
post pubblicato in Le voci della musica, il 16 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 16/2/2011 alle 11:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
L'amore di sua natura a tutti e ovunque si diffonde
post pubblicato in Le voci della musica, il 15 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 15/2/2011 alle 17:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Benedetto sei Tu, Signore del cielo e della terra
post pubblicato in La Fede, il 13 febbraio 2011
La gioia di una scoperta, tu non sei ciò che fai, ma ciò che sei nel fare quel che fai. La scoperta di un'esistenza autentica
post pubblicato in Comunicazione, il 12 febbraio 2011

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Jack Folla radio

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 12/2/2011 alle 11:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Papa: Siate "sale della terra" e "luce del mondo".
post pubblicato in La Fede, il 11 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 11/2/2011 alle 18:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Amare non è donare, ma condividere !
post pubblicato in Le voci della musica, il 10 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 10/2/2011 alle 12:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
UMBRIA DONNE E LAVORO messaggia la sicurezza
post pubblicato in Lavoro (Dialettica tra diritto e vita), il 9 febbraio 2011

Una importantissima iniziativa a cui volentieri ho partecipato, ho dedicato duri mesi di lavoro alla tematica durante la preparazione della tesi di laurea e approfondito la tematica frequentando il Master di Specializzazione sulla responsabilità civile, inoltre, alcuni post ho scritto anche in questo blog.

 

L’attualità degli infortuni lavorativi, delle tecnopatie e delle morti bianche  impone a tutti  una riflessione attenta sulla necessità di garantire maggiore prevenzione nei luoghi di lavoro. L’attività di prevenzione e l’adozione dei sistemi di sicurezza possono, come dimostrano i fatti, concorrere ad evitare dolori, lutti e situazioni di disagio, che sono determinati da circostanze  quasi sempre evitabili e prevedibili. (dal bando)

http://www.donneelavoro.it/?p=1066

http://www.donneelavoro.it/?p=460

L'articolo 2087 del codice civile è norma chiave in materia http://www.puntosicuro.it/it/ps/pdf/l-articolo-2087-del-codice-civile-nell-interpretazione-della-corte-di-cassazione-2-2-art-3140.pdf insieme all'art. 32 Cost. , la letteratura in materia è vastissima ed autorevole, come ho scritto in un commento anche richiamando un seminario a cui ho partecipato in occasione del jobmeeting organizzato da missione e lavoro, se ben ricordo...è passato qualche anno dall'incontro interessantissimo, formativo, c'erano esperti datori e responsabili della sicurezza aziendale che hanno contribuito ad aumentare le mie conoscenze grazie ai loro interventi suffragati da impegno ed esperienza sul campo. L'articolo del codice sancisce non il diritto, ma il dovere, il dovere del datore, l'obbligo di sicurezza che inizia dalla predisposizione deli strumenti necessari e dall'impegno e la collaborazione che si esplica nel corso di tutta l'attività lavorativa,  così come nei documenti l'Inail ribadisce, favorendo anche iniziative formative create ad hoc, fondamentali

La prescrizione dell'art. 2087 c.c. secondo cui "l'imprenditore è tenuto a adottare, nell'esercizio dell'impresa, le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro" è "prevenzionale" di salvaguardia della integrità psicofisica e si salda e si rafforza con la necessaria lettura dell'art. 32 Cost. che  riconosce la "tutela della salute come fondamentale diritto dell'individuo oltre che interesse della collettività".

Ed ecco come avrete letto il messaggio che ho scritto ed inviato

"La Tutela nei luoghi di lavoro si veste di rosa. Predisponi tutti gli strumenti idonei: la prevenzione deve essere una priorità",

 

 

 

 

grazie, grazie  di cuore per questa occasione, per questo scambio comunicativo pregno di buoni valori e propositi encomiabili volti al bene di tutti e ciascuno per un futuro più sereno, per un futuro più sicuro, per un futuro di bene, auguri auguri di cuore




permalink | inviato da Vanna Lo Re il 9/2/2011 alle 13:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
È alla luce di Gesù Cristo che si può comprendere veramente l'uomo a immagine di Dio
post pubblicato in La Fede, il 8 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 8/2/2011 alle 23:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Eh...già
post pubblicato in Le voci della musica, il 7 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 7/2/2011 alle 12:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Dal vangelo secondo Matteo (5,13-16)
post pubblicato in La Fede, il 6 febbraio 2011

 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa.
Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli».
 
 
 

 
 

 

 
 
I discepoli non possono attribuirsi da se stessi la luce, ma possono oscurarla se non vivono secondo la fede. Ecco perché c'è poi un comando: «Così risplenda…». Essere sale o luce non dipende da loro: è un dono ricevuto dal maestro, ma sta a loro vivere secondo questa nuova realtà.
 
Il Vangelo di questa domenica potremmo dire è la continuazione del Vangelo sulle beatitudini. «Voi siete il sale della terra» (Mt 5,13). Continua a ripeterci Gesù.

Il sale, un alimento talmente piccolo eppure così prezioso. Cosa dire? Grazie Signore per questa pagina del Vangelo, per questo Tuo dono, per le Parole che hai voluto comunicarci.

 




permalink | inviato da Vanna Lo Re il 6/2/2011 alle 12:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Per i cristiani il tempo è sacro, da quando Dio lo abita
post pubblicato in Il valore del tempo, il 4 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 4/2/2011 alle 17:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Ottimo ! Grazie di cuore ! Con stima, augurissimi
post pubblicato in Le voci della musica, il 2 febbraio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 2/2/2011 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
"La beatitudine è la gioia che ha la dimensione dell'eterno"
post pubblicato in La Fede, il 29 gennaio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 29/1/2011 alle 21:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Gli uomini hanno il dovere morale di essere intelligenti
post pubblicato in La Fede, il 28 gennaio 2011

L'amore leale e puro desidera sempre, prima di tutto, di permanere intero nella verità, quale che possa essere e incondizionatamente la realtà che ama.

Stare nella verità della realtà: avere i piedi a terra, cioè conoscere veramente la realtà e non far diventare la realtà un'ipostasi di nostri pensieri o di nostri teoremi: noi abbiamo un'idea del mostro e quest'idea deve per forza essere ipostatizzata in una persona: una persona da "realizzare" come mostro.

"Qualsiasi altra sorta di amore, diverso dalla realtà nella verità, desidera soprattutto la propria soddisfazione e per questo è principio di errore e di menzogna (lo dice Simone Weil, non io, non i giornalisti....). L'Amore reale e puro è di per se stesso spirito di verità; l'amore puro è quindi una forza attiva; l'amore che in nessun costo e in nessun caso non vuole né menzogna né errore".

L'importante, se si vuol amare, è richiamare la realtà, oppure reagire alla realtà perché non tutta la realtà è buona: c'è anche la realtà cattiva.

Realtà: quello che c'è veramente e non quello che noi diciamo che c'è: i fatti non le parole riportate: "Ho sentito il tale che diceva così....", perché in questo caso c'è l'errore e la menzogna.

Molti si proclamano sinceri e dicono di dire sempre ciò che pensano: bene, ma... tra sincerità e veridicità c'è differenza perché non sempre le cose che si pensano corrispondono alla realtà.

"Non basta non ingannare. Bisogna soprattutto non farsi ingannare".

Non basta non ingannare gli altri, bisogna anche non farsi ingannare: non bisogna far entrare in noi l'inganno.

Se vogliamo meritare il nome di cristiani dobbiamo evitare la cecità intellettuale e morale.

tratto da commenti sito qumran2,

grazie per la gentile possibilità offerta di condivisione




permalink | inviato da Vanna Lo Re il 28/1/2011 alle 14:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Scusa, perdono e grazie.
post pubblicato in Le voci della musica, il 23 gennaio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 23/1/2011 alle 19:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
L’amore ha un obiettivo, sempre: servire
post pubblicato in La Fede, il 22 gennaio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 22/1/2011 alle 14:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Settimana di Preghiera per l'unità dei cristiani 2011
post pubblicato in La Fede, il 21 gennaio 2011



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 21/1/2011 alle 15:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre