.
Annunci online

Liberidivolare "Corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù" (Eb. 12, 1-2)
• E' un amore edificato per sempre, nel cielo rendi stabile la tua fedeltà :-D
post pubblicato in Eventi, il 18 dicembre 2011
Storia del Romanzo psicologico di Enrico Castrovilli
post pubblicato in Eventi, il 7 dicembre 2009

E' stato pubblicato dalla Bel - Ami Edizioni uno dei capolavori di Enrico Castrovilli. Ho avuto il privilegio di leggerlo prima che fosse dato alla stampa e di scorrere la ricca bibliografia inserita che fa del complesso lavoro, un ottimo, brillante  -oserei dire-  lavoro. Non è soltanto il metodo utilizzato a rendere unico il libro, ma altresì la dovizia di particolari elargita  che soltanto ad una  attenta e non superficiale lettura può rivelarsi. E' un testo da valorizzare. Castrovilli  fa dono della poliedricità che, come intellettuale e come essere umano, lo caratterizza. Il taglio originale e scientificamente fondato agli autori dato, per tutti mi viene in mente Tozzi,  testimonia la pluriennale ricerca a buon esito condotta dal Nostro. Il mio augurio è che Storia del Romanzo psicologico abbia il successo che merita. Indubbiamente arricchirà  chi vi si accosterà.

http://www.baedizioni.it/?page_id=3488

 

Un caro saluto a presto!

E grazie

 

21 febbraio 2010

Giovedì 25 febbraio 2010, alle ore 18.00, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Giovanni XXIII” in Via Mazzini n. 1, sarà presentato il saggio di Enrico Castrovilli. Interverranno:  il Prof. Luigi Scorrano, illustre critico letterario, saggista salentino, allievo e collaboratore del Prof. Aldo Vallone, dantista di fama nazionale; Michele Bovino, alla cui inconfondibile voce è affidata la lettura dell'opera . La presentazione è patrocinata dell’Assessorato alla Cultura di San Vito dei Normanni.

http://www.baedizioni.it/?p=3921

Giornata Mondiale della Poesia - 21 marzo 2009
post pubblicato in Eventi, il 14 marzo 2009




 

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, il Cenacolo Poetico - Culturale "G. Pascoli", con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura di San Vito dei Normanni, presenterà, il 21 marzo 2009, presso l'Auditorium Scuola Buonsanto, alle ore 18, Dare voce alla poesia: recital di brani poetici e musica.
Apertura e introduzione a cura del professore Enrico Castrovilli.
Partecipano alunni di scuole di ogni ordine e grado e Autori locali.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. poesia musica

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 14/3/2009 alle 14:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
31 gennaio - Festa di San Giovanni Bosco
post pubblicato in Eventi, il 28 gennaio 2009

  VITA IN BREVE:
Castelnuovo d'Asti 1815-Torino 1888.
Grande educatore dei giovani ed ispirato pedagogista, volle attuare il metodo della persuasione, della religiosità autentica, dell'amore teso sempre a prevenire anziché reprimere. Pose le sue opere sotto la protezione di San Francesco di Sales, Vescovo e Dottore della Chiesa (XVII sec.), perciò i suoi seguaci presero il nome di "Salesiani".

"La porzione dell'umana società, su cui sono fondate le speranze del presente e dell'avvenire, la porzione degna dei più attenti riguardi è senza dubbio la gioventù. Se la gioventù sarà rettamente educata, vi sarà ordine e moralità: al contrario: vizio e disordine. Io ho consacrato tutta la mia vita al bene della gioventù, persuaso che dalla sana educazione di essa dipende la felicità della nazione. Per questi giovani orfani, abbandonati, farò qualunque sacrificio: anche il mio sangue darei volentieri per salvarli." -
San Giovanni Bosco
 

“Ricordatevi che l’educazione è cosa del cuore e che Dio solo ne è il padrone e noi non potremo riuscire a cosa alcuna, se Dio non ce ne insegna l’arte, e non ce ne mette in mano le chiavi.” Don Bosco

 

Don Bosco, padre e maestro dei giovani, è a me particolarmente caro; l'occasione per conoscerlo un pò di più me l'ha fornita il corso di perfezionamento universitario in comunicazione educativa e didattica; da allora ho compreso una verità fondamentale che porto sempre con me:
L'atto educativo va visto non soltanto come compito specialistico di trasmissione di competenze, ma anche e soprattutto come comunicazione d'amore: si comunica ciò che si ama, si educa attraverso ciò che si è.
Educare i giovani affinché possano perfettamente e completamente realizzare tutte le loro possibilità e attitudini: non vi sembra questa una sfida meravigliosa, che merita di essere sempre accolta ed attuata?

"L'educazione, dice don Bosco, è cosa di cuore, ecco perchè per poter educare bisogna amare i giovani, amarli in modo che loro si accorgano di essere amati". Chi sa di essere amato ama.



 

 

Buona giornata!
post pubblicato in Eventi, il 7 gennaio 2009



permalink | inviato da Vanna Lo Re il 7/1/2009 alle 5:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
E' questo l'atteggiamento profondo di ogni età e di ogni momento storico: sentirsi provenienti, ma con una prospettiva da raggiungere. E' il "dentro" che cammina battendo i sentieri imprevedibili dell'anima e dell'impossibile (Giosy Cento)
post pubblicato in Eventi, il 22 novembre 2008


Giovedì 27 Novembre 2008, presso la Sala Convegni della Biblioteca di San Vito dei Normanni, si terrà la presentazione del Volume “VI RACCONTO…” di Enrico Castrovilli, edito da Il Punto, inserito nella prestigiosa collana “Millennium”.

 


Enrico è sostenitore convinto dell’immensa bellezza di una vita che accetta il mutamento, a chiunque lo incontra e conosce, sempre, trasmette, innanzitutto, il valore e la sacralità dell’esistenza umana.
E’ una di quelle  meravigliose e speciali persone che hanno contribuito alla mia crescita umana e formativa.
Proprio stamane l’ho incontrato – era da un po’ che non ci si vedeva – e mi ha accolta e stupita con questa importante novità: ha fatto a me e a mia sorella dono del suo nuovo lavoro.
Presa la raccolta tra le mani, ho girato la seconda pagina di copertina: una frase “…a quella parte di umanità sempre lasciata in ombra perché incapace di grandi imprese”.
Ho esclamato: “E' una citazione stupenda! Non poteva fare scelta più azzeccata e oculata”. Mi ha detto: “Vanna, secondo te cosa ho inteso comunicare?” Gli ho risposto: “Sono le persone umili, quelle che difficilmente emergono, a fare la storia, forse anche più delle altre, dimenticate sì, ma non per questo meno importanti…, anzi...”

 

 

 





 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Enrico Castrovilli Vi racconto...

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 22/11/2008 alle 15:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Presentazione del volume di poesie "Di Emozioni, di Cuore e d'Amore... di Luigi G. Carriero
post pubblicato in Eventi, il 27 agosto 2008
Undici fiori

Undici fiori
nel bouquet del tuo
sorriso.

Undici i baci
che si riflettono nel
cuore.

La piccina che
cullavo tra le braccia
ora è lì: che si mira
compiaciuta.

La bambina che dormiva
sul mio petto è cresciuta
e, ostinata,
vuol rispetto.

Luigi G. Carriero

continua

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. luigi g. carriero

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 27/8/2008 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
Mimmo Cavallaro - Taranproject
post pubblicato in Eventi, il 17 agosto 2008

Il Festival “L’altra pizzica – il ballo di San Vito” è uno degli eventi che connota da qualche anno la bella stagione, a San Vito dei Normanni.
Ieri sera, in piazza, ho assistito all’esibizione in concerto di Mimmo Cavallaro - Taranproject.
Con tutti gli strumenti della tradizione e non (lira calabrese, chitarra battente, basso elettrico, chitarra classica, tamburello, ecc.), hanno saputo comunicare, valori, sentimenti, aspirazioni e speranze della gente di Calabria, attraverso un piacevole viaggio nel passato, segnato dalle pulsazioni di un presente, teso al dialogo fra gente e culture diverse. Grazie alla eccezionale capacità di penetrare e rappresentare i suoni e i ritmi della musica calabrese, questi artisti, ieri sera, non solo hanno reso omaggio al Sud, ma soprattutto hanno parlato, musicalmente, al cuore dei presenti.
Personalmente, porterò sempre con me questo semplice, ma importantissimo messaggio: “La musica conserva la sua essenza se riesce ad esprimere gioia,  proprio quella che nasce dallo star bene insieme”.

Grazie Mimmo! Grazie Taranproject!

 






Qui, se vuoi, puoi trovare alcune notizie riguardanti Mimmo Cavallaro - Taranproject.

Sfoglia dicembre