.
Annunci online

Liberidivolare "Corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù" (Eb. 12, 1-2)
Decreto in materia di tutela dalla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Cdm è stato convocato per domani mattina.
post pubblicato in Lavoro (Dialettica tra diritto e vita), il 5 marzo 2008

Per quanto riguarda l’apparato sanzionatorio?
Le sanzioni
sempre necessitano perché l'impalcatura giuridica non resti un mero flatus.

A proposito delle altre previsioni legislative?
Posto che non ho ancora letto né studiato il testo normativo, ergo non potrei scendere nel merito, credo comunque rivesta importanza basilare l’affidamento alla sensibilità dei destinatari. Il successo di una legge, secondo me, risiede in questa.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salute lavoro sicurezza

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 5/3/2008 alle 13:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Se l'ufficio stressa il cuore
post pubblicato in Curiosità, notizie, approfondimenti..., il 4 marzo 2008

Lo stress cronico provocato dal lavoro danneggia il cuore, senza differenze di livello, qualifica, sesso. Lo sostiene uno studio, pubblicato sull'European Heart Journal, condotto dall'University College di Londra che ha monitorato per 12 anni più di 10mila impiegati statali sotto i 50 anni: un vasto campione di persone stressate, per il 70% inclini a soffrire di patologie cardiovascolari. "Si sapeva che lo stress acuto, come un lutto, è un fattore di rischio per il cuore, ma mancava uno studio sullo stress permanente" commenta Alberto Margonato primario di Cardiologia al San Raffaele di Milano. "Lo stress modifica il sistema nervoso simpatico che controlla il cuore e può causare aritmie o cambiamenti biochimici, come un rialzo di pressione o un aumento del cortisolo. Chi è stressato inoltre mangia e fuma di più, sviluppando la "sindrome metabolica, un aumento di trigliceridi, glicemia e colesterolo. Ma anche un calo dello stress, per chi è abituato a sopportarlo può provocare le stesse alterazioni".
Anna Tagliacarne, pubblicato su Io Donna,  marzo 2008


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salute

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 4/3/2008 alle 12:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Vite spezzate sul luogo di lavoro
post pubblicato in Lavoro (Dialettica tra diritto e vita), il 4 marzo 2008

Continua ad aumentare il numero degli incidenti sul lavoro: cinque persone perdono la vita a Molfetta, il titolare dell'azienda e quattro dei suoi dipendenti. Sarà compito della Magistratura appurare i fatti.
Personalmente, vorrei questa fosse l'ultima ennesima tragedia.

Com'è noto, in materia di salute e sicurezza sul lavoro molto si è discusso e lo si fa tuttora. Credo sia opinione unanimemente condivisa: occorre garantire migliori condizioni di lavoro e salvaguardare la vita di chi lavora. Tutelare la vita è altresì tutelare la salute; si muore pure di malattie professionali.
A mio avviso, la sicurezza sul lavoro non è un problema le cui soluzioni possono essere soltanto dettate da leggi.
L'organizzazione del lavoro dovrà essere maggiormente centrata sulla persona.
Sento che è fondamentale l'impegno e la collaborazione di tutti affinchè il valore uomo possa presto trovare il posto che indubbiamente gli spetta
.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salute sicurezza vita

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 4/3/2008 alle 12:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Workaholism
post pubblicato in Cultura, il 3 marzo 2008

Il workaholism rientra in quelle che vengono definite nuove dipendenze.
Si tratta di un fenomeno complesso; investe l'individuo sia a livello psicologico, sia a livello comportamentale.
La dipendenza da lavoro ha parecchie conseguenze negative: ansia, depressione, irritabilità, stress, burnout etc.
E' un problema che riguarda non solo l'individuo, ma il sistema e la cultura: i workaholics e la dipenza non potrebbero sopravvivere senza il luogo di lavoro. Diviene fondamentale, dunque, prestare attenzione alle abitudini lavorative dei dipendenti, progettare e realizzare interventi e incoraggiare una cultura organizzativa che rinforzi la moderazione, non stabilendo aspettative irrealistiche o richiedendo prestazioni professionali impossibili.
Gioacchino Lavanco, Anna Milio
www.gioacchinolavanco.it


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. salute

permalink | inviato da Vanna Lo Re il 3/3/2008 alle 12:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio        aprile